FMH - Associazione professionale
 
Sviluppo professionale
Sicurezza sul lavoro negli studi medici

Soluzione settoriale per la sicurezza sul lavoro negli studi medici

Le aziende che assicurano i propri collaboratori ai sensi della legge sull'assicurazione contro gli infortuni (LAINF) devono rispettare le direttive della Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL). Ciò vale anche per gli studi medici. Per permettere a questi ultimi di adempiere i loro obblighi di legge in materia di sicurezza sul lavoro, la FMH ha sviluppato con Sicurezza sul lavoro Svizzera una soluzione settoriale appositamente studiata per i medici che esercitano la professione in ambito ambulatoriale.

Secondo la legge sull'assicurazione contro gli infortuni (LAINF), le aziende assicurate devono rispettare le direttive della Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL). Al fine di ridurre al minimo gli oneri correlati a tali obblighi di legge la FMH, insieme a specialisti di Sicurezza sul lavoro Svizzera, ha sviluppato una soluzione specifica per il settore medico ambulatoriale, la quale consente ai medici, in quanto datori di lavoro, di assumersi le loro responsabilità per la sicurezza sul lavoro nel proprio studio medico in modo semplice, interattivo e orientato alla prassi. La soluzione settoriale della FMH può essere utilizzata da tutti gli studi medici ambulatoriali della Svizzera e può essere personalizzata in base alle esigenze del singolo studio medico.

Redigere il manuale sulla sicurezza e nominare la persona incaricata della sicurezza

Concretamente, negli studi medici si tratta principalmente di redigere un manuale sulla sicurezza contenente un catalogo di misure, nonché di nominare un incaricato o un’incaricata per la sicurezza (IS). Alla persona incaricata della sicurezza spetta il compito di pianificare e attuare le misure per la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute. Mediante un libro modulare e il software PREVITAR, la soluzione settoriale della FMH fornisce supporto agli incaricati della sicurezza per la stesura del manuale sulla sicurezza, la scelta delle misure adatte e la documentazione dello stato di attuazione delle misure di sicurezza scelte.

I moduli del libro contengono diversi capitoli sui pericoli esistenti negli studi medici. Grazie al software PREVITAR, di facile utilizzo, ogni studio medico può scegliere i moduli e i capitoli rilevanti, creando in modo interattivo il proprio «Manuale sulla sicurezza» contenente solo le misure di sicurezza utili e opportune per lo studio medico in questione.

Per garantire una selezione appropriata e pratica degli argomenti (moduli sulla sicurezza) e delle misure selezionabili, i moduli di sicurezza sono stati sviluppati basandosi sull'esperienza di un gruppo di lavoro interdisciplinare composto da medici, i quali hanno anche messo a disposizione i loro studi medici per un test pratico.

FAQ –Soluzione settoriale per la sicurezza sul lavoro negli studi medici

Che cos’è una soluzione settoriale nel campo della sicurezza sul lavoro?

Una soluzione settoriale serve a un datore di lavoro come toolkit in grado di coprire tutti gli aspetti dell'azienda che possano potenzialmente rappresentare un rischio per la sicurezza del personale o della struttura. Una soluzione settoriale viene fornita sotto forma di software basato sul Web che consente di filtrare le attività e i rischi, in modo da creare un manuale sulla sicurezza concepito appositamente per il proprio studio medico.

I medici sono direttamente coinvolti nella soluzione settoriale?

Sì. Dato che in quasi tutti gli studi medici sono presenti pericoli particolari ai sensi della direttiva CFSL 6508 (ad es. sostanze pericolose per la salute, radiazioni ionizzanti e/o non ionizzanti, sostanze biologiche, laser), i medici devono in generale adottare misure per la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute.

Le soluzioni settoriali non sono una novità in campo medico: ospedali, case di cura e Spitex sono alcuni esempi di settori del sistema sanitario che dispongono di proprie soluzioni settoriali.

Negli ultimi anni, gli studi medici sono finiti sotto il controllo degli ispettorati cantonali del lavoro e sono ormai considerati settori economici in cui esistono rischi che richiedono una soluzione individuale o settoriale in termini di sicurezza sul lavoro. Trattandosi di un settore economico in cui esistono rischi particolari, per garantire la sicurezza sul lavoro è necessaria una soluzione individuale o settoriale.

Cosa distingue la soluzione industriale per gli studi medici da altre soluzioni o concetti già in uso nello studio medico (ad es. piano igienico-sanitario, piano per la gestione della farmacia)?

La soluzione settoriale tratta i temi dell'igiene e della medicazione, fornendo linee guida da applicare, ma non può sostituire completamente un piano igienico-sanitario completo e specifico, poiché il compito principale della soluzione settoriale è garantire la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute dei dipendenti. In compenso, il piano igienico-sanitario e quello per la gestione della farmacia non possono a loro volta sostituire la soluzione settoriale (ad es. un adeguato piano di misure di sicurezza). Entrambi possono dimostrarsi necessari per soddisfare i requisiti previsti dalla legge.

La soluzione settoriale per gli studi medici può essere equiparata a un sistema di gestione della qualità utilizzato per ottenere l’autorizzazione?

La soluzione settoriale per gli studi medici è un sistema di gestione della qualità per la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute, il quale può essere integrato in un sistema di gestione della qualità completo.

Attualmente la FMH sta cercando di chiarire se la soluzione settoriale per gli studi medici possa essere utilizzata come sistema di gestione della qualità per ottenere l’autorizzazione.

Che cosa comprende la soluzione settoriale per gli studi medici?

La soluzione settoriale per gli studi medici si compone di 17 capitoli comprendenti 511 misure. I capitoli sono:

  1. Apparecchi e macchine mediche
  2. Archivio, Magazzino
  3. Clima dei locali
  4. Contatto con il paziente
  5. Ergonomia
  6. Igene, Gioielli, Cosmetici
  7. Illuminazione
  8. Laboratorio medico
  9. Lavori di pulizia e disinfezione delle superfici
  10. Medicamenti
  11. Microrganismi
  12. Radiazioni medicali
  13. Smaltimento dei rifiuti
  14. Sostanze pericolose nello studio medico
  15. Trattamento chirurgico
  16. Uffici di piccole dimensioni
  17. Visite ai pazienti (principalmente fuori sede)

In aggiunta, tutti i membri di Sicurezza sul lavoro Svizzera hanno a disposizione capitoli di validità generale che possono essere rilevanti anche per gli studi medici:

  • Acquisto di attrezzature di lavoro
  • Aziende terze e lavoratori temporanei
  • Caso di emergenza
  • Dipendenti con malattie croniche
  • Infortuni non professionali
  • Lavorare da soli
  • Locali comuni
  • Orari di lavoro e periodi di riposo
  • Promozione della salute
  • Protezione della maternità
  • Protezione Giovani Lavoratori
  • Salute mentale
  • Sostanze che creano dipendenza

Cosa fare se la soluzione non considera un ambito che deve essere coperto?

Una soluzione settoriale è in costante evoluzione. Se nella soluzione attuale non è stato preso in considerazione un determinato ambito, è possibile contattare l’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute per segnalare l’argomento mancante. Gli specialisti della sicurezza esamineranno il problema provvedendo, se necessario, ad adeguare la soluzione settoriale. La soluzione settoriale è concepita per essere sviluppata nel corso del tempo e deve comunque essere soggetta a una verifica periodica delle misure adottate, al fine di garantirne l'applicabilità e conformità alla legislazione vigente.

Che cosa bisogna fare per ottenere una soluzione settoriale per il proprio studio medico?

La soluzione settoriale può essere ordinata tramite il modulo di iscrizione disponibile sul sito Web www.arbeitssicherheitschweiz.ch/medico (dal 23 agosto 2021) dell’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute. Successivamente è necessario saldare la tariffa per il libro modulare e il contributo annuale.

La soluzione settoriale sembra complessa per i piccoli studi medici, ne esiste una versione «light»?

Indipendentemente dalle dimensioni, ogni studio medico è diverso dagli altri sia per l’indirizzo specialistico, che per gli apparecchi medicali che contiene o per il tipo di interventi eseguiti. Una soluzione settoriale deve essere sufficientemente ampia, ma anche il più semplice e chiara possibile. Per questo la soluzione settoriale per gli studi medici ha una struttura modulare, corrispondente alle particolarità e alle esigenze specifiche di ogni studio medico.

Con il software PREVITAR (gratuito per gli iscritti alla soluzione settoriale) qualsiasi studio medico può creare una versione light.

Soluzioni personalizzate sono possibili anche senza iscrizione alla soluzione settoriale, ma a tale scopo il rispettivo studio medico deve incaricare gli specialisti della sicurezza sul lavoro di elaborare le misure adeguate al suo caso specifico.

Quanto costa una soluzione settoriale?

Vanno distinti due tipi di costi: da un lato un pagamento unico per la soluzione settoriale modulare e, dall’altro lato, i costi annuali di iscrizione all’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute e il continuo sviluppo della soluzione settoriale.

  • La soluzione settoriale costa CHF 150.- una tantum (offerta valida fino al 22 agosto 2023) per i membri della FMH e CHF 750.- per i non membr Tale tariffa comprende l’accesso al software informatico PREVITAR, che consente di filtrare i moduli secondo le esigenze dello studio medico in questione e monitorare l’attuazione delle misure.
    ​​​​​​​
  • L’adesione all’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute ha un costo annuale di CHF 160.-, mentre lo sviluppo della soluzione settoriale costa CHF 150.- all’anno. I costi annuali ammontano quindi in totale a CHF 310.-.

Da che cosa sono giustificati questi costi?

Una soluzione settoriale è un sistema in costante evoluzione, il che significa che, per non diventare obsoleta, si deve sviluppare adattandosi alle nuove tecnologie e all’organizzazione del lavoro nello studio medico. Dall’altro lato, una soluzione settoriale, per essere valida nei confronti della legge, deve essere certificata o sviluppata da un operatore che venga certificato dalla Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL) ogni 5 anni. Per quanto riguarda l’attuale soluzione settoriale ciò è garantito dall’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute. I costi annuali ammontanti a CHF 310.- coprono lo sviluppo costante della soluzione e le spese di ricertificazione.

Esistono alternative alla soluzione settoriale per gli studi medici?

Esistono altri operatori che offrono soluzioni per il settore sanitario, ma non esiste nessun’altra soluzione settoriale concepita specificamente per le esigenze degli studi medici – nel migliore dei casi se ne può trovare una adattabile a uno studio medico. Grazie alla partecipazione finanziaria della FMH allo sviluppo della soluzione settoriale per gli studi medici da parte dell’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute, è stato possibile offrire un prodotto dai costi convenienti in confronto ai prodotti concorrenti sul mercato (di prezzo compreso tra CHF 700.- e CHF 1’600.- all’anno, in base all’operatore) e che è stato sviluppato da medici per i medici. 

Perché la soluzione settoriale non viene offerta direttamente dalla FMH?

La FMH è l’associazione professionale dei medici svizzeri. In quanto organizzazione mantello, non dispone delle competenze per sviluppare internamente una soluzione settoriale e pertanto nemmeno della certificazione CFSL, necessaria per rendere la propria soluzione settoriale valida di fronte alla legge. Per questo motivo, è stato necessario ricorrere a un’organizzazione che soddisfa questi criteri. La decisione di optare per l’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute è stata presa, da un lato, sulla base della sua esperienza nella messa a disposizione di soluzioni settoriali per le PMI, in particolare nel settore sanitario e, dall’altro lato, per la certificazione CFSL in essere e il fatto che la FMH ha avuto modo di entrare a far parte del suo comitato direttivo, ottenendo così la possibilità di svolgere un ruolo di stakeholder nella gestione dell'associazione.

Il personale dello studio medico deve essere formato per l’implementazione delle misure di sicurezza sul lavoro?

Lo studio medico deve nominare «un/una incaricato/a per la sicurezza», scelto/a tra il personale dello studio, il/la quale disponga e attui le misure di sicurezza valide per tutti i collaboratori. Tale persona può (facoltativamente) frequentare un corso per incaricati della sicurezza presso l’Associazione svizzera per la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute. I corsi consentono ai medici di ottenere 12 punti di aggiornamento continuo presso l’ISFM e al personale di studio medico di ottenere 8 punti di aggiornamento continuo presso la SVA.

Quanto lavoro aggiuntivo richiede l’implementazione della soluzione settoriale per gli studi medici?

In linea di principio, va detto che la soluzione settoriale per gli studi medici riduce il carico di lavoro necessario per l’implementazione del piano di misure di sicurezza prescritto dalla legge. Soprattutto per gli studi medici di grandi dimensioni, essa offre addirittura uno sgravio rispetto a una soluzione individuale. Il numero di ore di lavoro da investire è difficile da calcolare per via delle differenze tra i singoli studi medici. Dopo un impegno iniziale di circa mezza giornata per la configurazione del manuale personalizzato dello studio medico, è necessario dedicare regolarmente del tempo – di più o di meno in base alla situazione in azienda – alla pianificazione e attuazione di misure adeguate alle esigenze.

Che cosa accade se in uno studio medico non viene implementato alcun piano di misure di sicurezza?

La situazione giuridica è invariata da diversi anni, il che significa che il piano di misure di sicurezza è obbligatorio già oggi. Se uno studio medico decide di implementare la soluzione settoriale, gli ispettorati del lavoro si mostreranno sicuramente comprensivi riguardo al fatto che, dopo il lancio del 23 agosto 2021, sia necessario del tempo per attuare le misure. Chi verrà controllato e non disporrà di un piano di misure di sicurezza subirà invece delle conseguenze. Sarà il rispettivo Cantone a decidere la forma e l’entità delle sanzioni in base alle effettive violazioni.

Qualora si verifichi un evento che avrebbe potuto essere evitato con un piano di misure di sicurezza correttamente attuato, l’assicuratore si potrà rivalere sullo studio medico.

Potrebbe interes-sarvi

Contatti

Segretariato generale FMH
Nussbaumstrasse 29, Casella postale
3000 Berna 16

Tel. 031 359 11 11
info

Modulo di contatto
Mappa del sito

Seguiteci sui Social Media